Prima di parlare di differenza tra brossura fresata e brossura filo refe è opportuno fare il punto sul concetto di brossura in sé.

La brossura è una tipica rilegatura per brochure, cataloghi e riviste che superano lo spessore dei 2 millimetri.

 

Le rilegature

Esistono diverse tipologie di rilegatura:

  • la brossura fresata;
  • la brossura cucita a filo refe,
  • il punto metallico;
  • la spirale metallica.

Brossura fresata

La brossura fresata, detta anche brossura a colla, è utilizzata per rilegare libri con un volume inferiori a 150 pagine. Le suddette pagine chiamate in linguaggio tecnico segnature saranno incollate e unite alla copertina.

Le colle utilizzate possono essere la colla EVA (Etinele Vinil Acetato) o PUR (Poliuretanica Reattiva).

Brossura filo refe

Quando si parla di brossura filo refe per tenere insieme le pagine si usa un’altra tecnica che prevede il passaggio di un filo in cotone, canapa, lino o eventualmente filo sintetico per la cucitura di segnature (piccoli gruppi di pagine).

Una volta cucite le segnature si procederà con l’incollaggio di quest’ultime con la copertina.

Si tratta di una particolare forma di rilegatura utilizzata per i libri con più di 150 pagine e per i lavori più pregiati.

Brossura fresata e Brossura filo refe a confronto

Come indicato sopra, la brossura filo refe viene utilizzata per prodotti più raffinati e pregiati. Tra le tipologie di fili indicati può esserci anche la seta, estremamente delicata sulla carta ma resistente nel tenere insieme le pagine.

Una rilegatura del genere è però molto più costosa rispetto alla fresata.

Anche in termini di rapidità la filo refe richiede molto più tempo rispetto alla fresata.

 

Per scegliere una brossura piuttosto che un’altra sarà opportuno valutare la tipologia di prodotto finale che si desidera avere, la rapidità e il fattore costo.

Visita la nostra sezione del sito dedicata alla rilegatura e scegli quella che fa più al caso tuo.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!